FORUM «IRC»
 
 
dal 17 novembre
editore |29.10.2018
untitled

“Esercizi di comunicazione. Visione, strategia e tecnica di Community Building” è il corso di alta specializzazione promosso da Centro culturale San Paolo (Ccsp), Center for Generative Communication (Cfgc) dell’Università di Firenze (nella foto il direttore Luca Toschi) e Polo Universitario “Città di Prato”.

Il progetto, spiega don Ampelio Crema, presidente del Ccsp, in un'intervista per il sito del Copercom, “si prefigge anche l’obiettivo di creare una rete tra realtà ecclesiali e laiche attente al mondo della comunicazione per dar vita a una nuova figura professionale più che mai urgente nelle nostre realtà”. Quindi “formare una figura professionale capace di ideare e progettare strategie di comunicazione orientate a costruire Comunità di interessi, obiettivi e pratiche che rafforzino l’identità e gli obiettivi di associazioni, organizzazioni, imprese, istituzioni, oratori, parrocchie”. In questo modo, osserva don Crema, “si promuove un nuovo modello comunicativo che sappia coniugare il raggiungimento concreto degli obiettivi, nei tempi necessari, con i valori che intende sostenere e rafforzare”. Questo è “il Community Building: mettere a disposizione le competenze di un gruppo di lavoro, costituito ad hoc, per creare insieme una comunità formativa che ha l’obiettivo di praticare in diversi contesti reali i risultati di un processo di costruzione della conoscenza”.

Ogni partecipante al corso presenta un proprio progetto di comunicazione (personale, di una associazione, di un gruppo di associazioni…) e viene aiutato da un tutor ad applicare nel suo progetto di comunicazione di partenza quanto scopre nel corso.

Al momento, già varie realtà hanno partecipato in primavera agli incontri di programmazione del corso (Focsiv, Movimento dei Focolari, Noi Associazione, Sermig…) e altre stanno dando il proprio appoggio a questo progetto formativo in varie forme.

Il corso inizierà il 17 novembre e durerà sei mesi. Le lezioni si svolgeranno nel fine settimana, anche in e-learning. Sono previsti cinque incontri formativi in presenza che, si svolgeranno a Firenze e a Roma. Si rilascerà un attestato di partecipazione a coloro che porteranno a termine il progetto individuale (valutato da un Comitato tecnico-scientifico), oltre ad aver frequentato almeno il 70% delle ore di lezione in presenza. Il corso è di 120 ore. Ci si può iscrivere entro il 28 ottobre.

Info

Comments are closed.

«ICA»: chi siamo? Newsletter La redazione